N°145 - Panorama di Economia Immobiliare - Dicembre 2015

L’EVOLUZIONE DEL PATRIMONIO ABITATIVO ITALIANO: QUARANT’ANNI DI ABITAZIONI ATTRAVERSO I CENSIMENTI ISTAT – TECNOBORSA

I Quaderni di Tecnoborsa tornano sul tema dei Censimenti Istat e, a distanza di circa un decennio, rielabora un nuovo confronto attraverso i Censimenti che si sono succeduti dal 1971 al 2011. Nell’arco dei quarant’anni intercorsi tra gli ultimi cinque Censimenti generali della popolazione e delle abitazioni la casa degli italiani ha subito trasformazioni radicali, corrispondenti alle mutate esigenze di un vivere moderno. C’è da sottolineare che, rispetto alle passate rilevazioni, nel 2011 l’Istat non ha più preso in esame alcuni aspetti quali la condizione abitativa degli stranieri residenti in Italia e la cura degli italiani per le proprie case. Pertanto, questo nuovo confronto si incentra in particolare sulle dimensioni delle abitazioni occupate da almeno una persona residente – ovvero le classi di superficie, la superficie media, il numero e la superficie media delle stanze – sul livello di affollamento – cioè il numero medio di occupanti per stanza sia totale che per titolo di occupazione – e, infine, su cucina, cucinino o angolo cottura delle abitazioni; inoltre, l’analisi è stata condotta a livello nazionale e a livello di macroaree Istat.

Comunicato Stampa

Newsletter integrale:
N°145 - Dicembre 2015 Panorama di Economia Immobiliare